ARTICOLI SEO PER POSIZIONARSI PRIMI SU GOOGLE

Se offri un prodotto o servizio specifico e ben delineato, che viene quindi cercato dai potenziali clienti sui motori di ricerca in maniera attiva, potrebbe tornarti utile inserire sul tuo sito degli articoli SEO ben scritti. Per chiarirci, il SEO è quella pratica che, grazie a una serie di trucchi e accorgimenti, ti permette di posizionare un sito o una pagina ai primi posti sui motori di ricerca, per delle ricerche specifiche.

Per cui, se per esempio quello che offri è un servizio di pronto intervento idraulico a Lucca, grazie al SEO puoi comparire tra i primi risultati quando qualcuno cerca “pronto intervento idraulico a Lucca”, “idraulico lucca emergenza” o anche semplicemente “idraulico Lucca”. Ovviamente, più generica o più ricercata è una stringa di ricerca, più agguerrita sarà la competizione per piazzarsi in cima all’elenco dei risultati di Google e simili.

Un modo per riuscire in questo scopo, anche se non l’unico, è proprio quello di “equipaggiarsi” di una serie di articoli SEO mirati. Questi devono essere scritti attenendosi a determinate regole, ma richiedono anche un minimo di studio preventivo. È infatti importante decidere in anticipo per quali ricerche ci si vuole posizionare, verificando che le keysearch in questione siano effettivamente utilizzate da chi cerca su Google, che siano funzionali all’attività, ma anche che non ci sia una concorrenza eccessiva attorno a esse. Meglio, piuttosto, trovare delle “vie di mezzo”, ovvero delle nicchie che abbiano un buon volume di ricerca, ma una concorrenza non troppo spietata.

 

ARTICOLI SEO: UN ESEMPIO A BASE DI RUM E CIOCCOLATO

Di recente mi è capitato di scrivere un articolo SEO per il marchio di pasticceria e gelateria artigianale Enrico Rizzi – Milano, di cui curo la comunicazione online, che potrebbe servire da esempio utile per il nostro discorso. Tramite un’attività studiata di content marketing, sto infatti contribuendo alla definizione dell’identità del marchio, ma anche a posizionare il sito nei primi posti su Google per una serie di ricerche interessanti.

Per riuscire in questo secondo scopo, ho creato una sezione editoriale in cui inserire degli articoli SEO mirati a “piacere a Google”, ma anche a incuriosire i potenziali clienti del marchio (due aspetti che devono sempre essere bilanciati con attenzione). Tra questi, quello di cui voglio parlare tratta di abbinamenti tra rum e cioccolato e al momento si trova in prima posizione sul celebre motore di ricerca per keysearch come “rum cioccolato”, “rum e cioccolato”, “rum cioccolato fondente”, “abbinamenti rum cioccolato” e via dicendo.

Per decidere di che argomento trattare nel mio articolo SEO, ho prima verificato che le keysearch in questione, messe assieme, avessero un buon volume di ricerca. Ovviamente, il fatto di portare traffico al sito, di per sé, non mi interessava. Mi premeva piuttosto portare “traffico utile”, ovvero potenziali clienti interessati al prodotto proposto da Enrico Rizzi – Milano.

Tra i pilastri della produzione del marchio, ci sono oltre quaranta tavolette di cioccolato artigianale, che spaziano dal bianco al cacao 100%, passando per varie sfumature di intensità e differenti aromi. Insomma, un prodotto rivolto ai palati fini. Gli stessi palati fini che sono in grado di apprezzare un buon rum, magari degustandolo accompagnato a del cioccolato sopraffino. Un target ideale.

Dopodiché, ho inserito le chiavi di ricerca in questione su Google e ho verificato che i potenziali concorrenti potessero essere superati e che fosse possibile arrivare nella prima pagina dei risultati (spesso l’unica realmente consultata). Per finire, mi sono messo al lavoro.

 

I POTENZIALI RISULTATI DI UN ARTICOLO SEO

Ponendo attenzione al titolo, al testo, all’immagine e a ogni altro dettaglio utile, sono riuscito quasi subito a portare l’articolo tra i primi cinque su Google per le keysearch citate in precedenza, assieme ad altre correlate. In breve, il post è arrivato in prima posizione. Questo è dovuto sia al fatto che l’articolo SEO è stato scritto secondo tutti i crismi, sia al fatto che il sito in sé ha un suo valore SEO, costruito nel tempo grazie a una serie di contenuti studiati per tale scopo.

Al momento, l’articolo in questione è uno di quelli che porta più utenti al sito. Questi utenti, però, non sono persone qualunque, ma individui interessati all’abbinamento e alla degustazione di rum e cioccolato. Insomma, potenziali clienti.

In questo modo non solo Enrico Rizzi – Milano è riuscito a intercettare l’interesse degli amanti di rum e cioccolato, ma nel suo piccolo sta diventando anche un punto di riferimento, perché chiunque digiti “rum e cioccolato” su Google troverà quell’articolo. Un risultato che concorre a costruire l’identità del brand.

Più in concreto, svariate persone si sono rivolte a Enrico Rizzi – Milano per acquistare cioccolato dopo aver letto quell’articolo, alle volte per “uso personale”, alle volte per organizzare delle degustazioni su larga scala. L’articolo SEO si è tradotto in una vendita diretta.

Se ti stavi domandando a cosa serve il SEO, ecco un esempio concreto. E se per caso sei interessato a includere articoli SEO sul tuo sito, non esitare a contattarmi via mail, oppure compila il form sottostante.

 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

A proposito dell'autore

Giornalista freelance e copywriter nato a Milano nel 1981, collaboro con Sky.it, Onstage, WU Magazine e Club Milano e mi occupo di Content Marketing per Enrico Rizzi - Milano.

Post correlati